Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Mantova
HOME > Registro imprese > Bolli, diritti e costi

Consulta il Supporto specialistico Registro Imprese di Mantova


Logo Registro Imprese
Ricerca nel Registro


Sportello virtuale- Servizi on line

Elenco siti tematici

vai al sito promoimpresa borsa merci

vai al sito


Bolli, diritti e costi

Imposta di bollo

Le domande di iscrizione o di deposito nel registro delle imprese sono di norma soggette all’imposta di bollo, salvo eccezioni previste dalla legge, con assolvimento in modalità virtuale.

Il registro imprese di Mantova, ai fini di eventuali segnalazioni di regolarizzazione del bollo ai competenti uffici territoriali dell'Agenzia delle Entrate, si basa unicamente sulla modalità di assolvimento indicata nel modello "DISTINTA" ovvero nella domanda.

Gli addetti camerali all’istruttoria delle pratiche telematiche non possono intervenire in correzione degli importi indicati dall’utente, al momento della spedizione della pratica, nella maschera di gestione degli importi di Telemaco. Tale divieto di correzione (sia in aumento, sia in diminuzione o addirittura eliminando l’imposta di bollo auto addebitata anche in caso di pratiche esenti per legge) è tassativamente previsto dal combinato disposto degli articoli 19, 31 e 37 della Disciplina dell’imposta di bollo di cui al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642.

Leggi le istruzioni per le tipologie di domande soggette a imposta di bollo o quelle esenti

Domanda di rimborso dell'imposta di bollo versata in eccesso o non dovuta

Diritti di segreteria

Gli importi dei diritti di segreteria per il registro delle imprese, in vigore dall'1 agosto 2012, sono stati aggiornati con il Decreto Interministeriale (Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze) del 17 luglio 2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2012.

È possibile consultare e scaricare la Tabella A, con i diritti di segreteria vigenti per il registro imprese.

Con la Comunicazione unica effettuata in modalità telematica, l’importo dei diritti di segreteria viene scalato automaticamente dal proprio conto TelemacoPay o da altro conto (a seconda della tipologia di convenzione e/o abbonamento stipulati) al momento della protocollazione automatica della pratica. Si ricorda che in caso di “REINVIO” di una pratica telematica già sospesa non si deve attivare la protocollazione automatica ma solo il flag su “REINVIO” e scegliere il protocollo RI della pratica da associare.

Per la sola presentazione delle pratiche cartacee relative ai soggetti iscritti nel Registro delle Persone Giuridiche Private affidato alle Camere di commercio dalla Regione Lombardia, i diritti di segreteria (Euro 31,00 per iscrizioni - Euro 10,00 per modifiche) devono essere versati direttamente allo sportello con bancomat, carta di credito oppure tramite pagoPA, dopo aver ricevuto dall'ufficio l'avviso di pagamento per “Diritti di segreteria persone giuridiche” seguita dalla denominazione della persona giuridica e dall’eventuale numero REA.

Gli addetti camerali all’istruttoria delle pratiche telematiche possono intervenire in correzione degli importi auto addebitati dall’utente al momento della spedizione della pratica, al fine di allineare il versamento dei diritti di segreteria all’effettiva tipologia di comunicazione o di evento trasmesso al registro delle imprese.

Diritto annuale

In caso di prima iscrizione dell’impresa, sia individuale che societaria, e di eventuali unità locali o sedi secondarie è dovuto il pagamento del diritto annuale anche per localizzazioni di imprese con sede legale all’estero; ugualmente, i soggetti iscritti nel REA (es. associazioni, fondazioni, enti, comitati, organismi religiosi) sono tenuti a versare il diritto annuale a favore della Camera di commercio in cui sono annotati.

Si informa che le persone fisiche iscritte nell’apposita sezione REA (in quanto non svolgenti le attività di mediatore o di agente e rappresentante di commercio, così come previsto dai Decreti del Ministero dello Sviluppo Economico 26/10/2011) sono tenute al pagamento del diritto annuale quale soggetto R.E.A. a favore della Camera di commercio in cui sono annotate sulla base della provincia di residenza dell’interessato. Eccezione a questo principio è il caso in cui la “persona fisica – soggetto REA” sia nel contempo titolare anche di una propria impresa individuale, in questo caso prevale la competenza territoriale del registro imprese in cui è iscritta l’impresa individuale e nei confronti del quale dovrà essere presentata la domanda di iscrizione come “persona fisica – soggetto REA”; conseguentemente in questi casi sarà dovuto un solo diritto annuale relativo all’impresa individuale. Vedasi in proposito il parere del Ministero dello Sviluppo Economico protocollo n. 123108 del 19 luglio 2013.

Al fine di reperire ulteriori informazioni in materia di diritto annuale è possibile consultare le note e istruzioni pubblicate nella sezione Diritto annuale.

Dove andare

UFFICIO REGISTRO IMPRESE
Largo di Porta Pradella, 1
46100 Mantova
Consulta la pagina dei contatti

ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO:
su appuntamento


Ti è stata utile questa pagina?

Molto!AbbastanzaPer nulla