Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Mantova
HOME > Ambiente, NCC, Periti, Nulla osta e parametri finanziari > Mud

Consulta il Supporto specialistico Registro Imprese di Mantova


Logo Registro Imprese
Ricerca nel Registro


Sportello virtuale- Servizi on line

Elenco siti tematici

vai al sito promoimpresa borsa merci

vai al sito


Proroga scadenza Mud 2020

Il termine per la presentazione della dichiarazione ambientale è prorogato al 30 giugno 2020. Lo stabilisce l'articolo 113 del Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18 pubblicato sulla G.U. del 17 marzo 2020 per l'emergenza Coronavirus

Mud 2020

Il Mud introdotto con D.P.C.M. 24 dicembre 2018, pubblicato sulla gazzetta ufficiale n. 45 del 22 febbraio 2019, è confermato e va utilizzato per le comunicazioni da presentare entro il 30 giugno 2020.

Restano, quindi, invariati:

  • struttura del modello, articolato in 6 comunicazioni
  • dati da dichiarare
  • soggetti obbligati alla presentazione
  • modalità di presentazione
  • diritti di segreteria.

Informazioni aggiuntive alle istruzioni riportate nel decreto del presidente del consiglio dei ministri sono presenti anche sul sito Ecocamere.

 

Il Mud è articolato in sei comunicazioni:

  1. Comunicazione Rifiuti
  2. Comunicazione Veicoli fuori uso
  3. Comunicazione Imballaggi
  4. Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)
  5. Comunicazione Rifiuti Urbani, assimilati e raccolti in convenzione
  6. Comunicazione Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE)

Sono tenuti a presentare la Comunicazione Rifiuti:

  • chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti
  • commercianti e intermediari di rifiuti senza detenzione
  • imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento di rifiuti
  • imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi
  • imprese ed enti produttori che hanno più di 10 dipendenti e sono produttori iniziali di:
    • rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali
    • rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni artigianali
    • rifiuti non pericolosi da attività di recupero e di smaltimento di rifiuti
    • fanghi prodotti da potabilizzazione e altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi (così come previsto dall'articolo 184 comma 3, lettere c), d) e g) del decreto legislativo 2006/152 e s.m.i.)

Ai sensi della legge 28 dicembre 2015, n. 221, sono esclusi le imprese agricole di cui all'articolo 2135 del codice civile e i soggetti esercenti le attività ricadenti nell'ambito dei codici ATECO 96.02.01, 96.02.02 e 96.09.02.

I soggetti obbligati alla Comunicazione Rifiuti devono compilare e inviare alla Camera di commercio territorialmente competente le relative schede, previo pagamento dei diritti di segreteria e con le modalità previste dalla legge 70/94 (indicate nei paragrafi Cosa fare - Modulistica - Software per la compilazione - Tempi e costi).

 

Comunicazione Veicoli fuori uso

Sono tenuti tutti i soggetti che effettuano la raccolta, il trasporto, il trattamento e il recupero dei veicoli fuori uso di cui all'articolo 7, comma 2 bis e all'articolo 11, comma 3 del decreto legislativo 24 giugno 2003, n. 209 e s.m.i. Sono, quindi, tenuti alla compilazione della comunicazione relativa ai veicoli fuori uso tutti i soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei veicoli rientranti nel campo di applicazione del decreto legislativo 209/2003.

La comunicazione va presentata esclusivamente per via telematica da mudtelematico.it.

Per altri rifiuti non rientranti nel campo di applicazione del decreto legislativo 209/2003, si dovrà compilare anche la Comunicazione Rifiuti.

 

Comunicazione Rifiuti da Apparecchiature elettriche ed elettroniche

Sono tenuti tutti i soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE rientranti nel campo di applicazione del decreto legislativo 49/2014.

La comunicazione va inviata esclusivamente per via telematica da mudtelematico.it.

Per altri rifiuti non rientranti nel campo di applicazione del decreto legislativo 49/2014, si dovrà compilare anche la Comunicazione Rifiuti.

 

Comunicazione Produttori di Apparecchiature elettriche ed elettroniche

Sono tenuti i produttori di AEE iscritti al Registro nazionale e i Sistemi collettivi di finanziamento.

La comunicazione va compilata e inviata esclusivamente per via telematica da registroaee.it.

Non sono previsti diritti di segreteria.

 

Comunicazione Rifiuti urbani, assimilati e raccolti in convenzione

Sono tenuti i soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati.

La comunicazione va compilata e presentata esclusivamente per via telematica da mudcomuni.it.

I soggetti che non dispongono di firma digitale o non sono in grado di effettuare il versamento on line dei diritti di segreteria adempiono all'obbligo con spedizione via PEC, seguendo questa procedura:

  1. compilazione della comunicazione inserendo i dati nel portale mudcomuni.it
  2. stampa della sezione anagrafica prodotta automaticamente, firmata dal legale rappresentante o suo delegato
  3. firma autografa da parte del legale rappresentante o suo delegato
  4. trasformazione della comunicazione cartacea in file .pdf
  5. invio all'indirizzo comunicazioneMUD@pec.it di un unico file .pdf comprendente:
  • copia della sezione anagrafica firmata in modo autografo dal dichiarante
  • copia dell'attestato di versamento dei diritti di segreteria alla Camera di commercio territorialmente competente
  • copia del documento d'identità del sottoscrittore (solo se la comunicazione non è firmata digitalmente).

Ogni e-mail trasmessa via PEC dovrà contenere una sola comunicazione Mud e dovrà riportare nell'oggetto esclusivamente il codice fiscale dell'ente dichiarante. La casella PEC non potrà fornire alcun tipo di risposta ai messaggi pervenuti che non contengano una comunicazione Mud composta come descritto.

Attenzione: comunicazioni effettuate con modalità diverse saranno considerate inesatte.

 

Comunicazione Imballaggi

Sono tenuti alla Sezione Consorzi:

  • Consorzio nazionale degli imballaggi (CONAI)
  • i soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c) del decreto legislativo 152/2006 e s.m.i.

Sono tenuti alla Sezione Gestori rifiuti di imballaggio gli impianti autorizzati a svolgere operazioni di gestione di rifiuti di imballaggio di cui agli allegati B e C della Parte IV del decreto legislativo 152/2006 e s.m.i.

La comunicazione va presentata esclusivamente per via telematica da mudtelematico.it.



Informazioni su tutte le Comunicazioni: Ecocamere

 

Cosa fare

La Comunicazione Rifiuti va presentata alla Camera di commercio territorialmente competente esclusivamente per via telematica da mudtelematico.it.

Eccezione: I soggetti per i quali ricorrono contemporaneamente le seguenti condizioni:

  • sono produttori iniziali di non più di 7 rifiuti per i quali sono tenuti alla presentazione della dichiarazione
  • producono i rifiuti nell'unità locale cui si riferisce la dichiarazione
  • per ogni rifiuto non utilizzano più di 3 trasportatori e più di 3 destinatari finali
  • non conferiscono i rifiuti a destinatari fuori dal territorio nazionale

possono presentare la Comunicazione Rifiuti semplificata, esclusivamente via PEC, con la seguente procedura:

  1. compilazione della comunicazione inserendo i dati nel portale mudsemplificato.ecocerved.it, ottenendo un file .pdf stampabile
  2. stampa della Comunicazione Rifiuti semplificata
  3. firma autografa dellla Comunicazione Rifiuti semplificata
  4. trasformazione della comunicazione cartacea in file .pdf
  5. invio all'indirizzo comunicazioneMUD@pec.it di un unico file .pdf comprendente:
  • copia della Comunicazione Rifiuti semplificata firmata dal dichiarante
  • copia dell'attestato di versamento dei diritti di segreteria alla Camera di commercio territorialmente competente
  • copia del documento d'identità del sottoscrittore (solo se il file .pdf non è firmato digitalmente).

Ogni e-mail trasmessa via PEC dovrà contenere una sola comunicazione Mud e dovrà riportare nell'oggetto esclusivamente il codice fiscale del dichiarante. La casella PEC non potrà fornire alcun tipo di risposta ai messaggi pervenuti che non contengano una comunicazione Mud composta come sopra descritto.

Attenzione: comunicazioni effettuate con modalità diverse saranno considerate inesatte. La compilazione manuale della Comunicazione Rifiuti semplificata e la spedizione postale non sono più previste.

 

Scarica la guida alla compilazione

 

Modulistica e software

Le Comunicazione Rifiuti, Comunicazione Veicoli fuori uso, Comunicazione Imballaggi e Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche vanno compilate utilizzando il software scaricabile dal sito mud.ecocerved.it oppure con altro software che rispetti i tracciati record del D.P.C.M. 24 dicembre 2018.

Attenzione: il software del 2019 non può più essere utilizzato.

Invio telematico

E' necessario il possesso di un dispositivo di firma digitale valido al momento dell'invio.

Associazioni di categoria e studi di consulenza possono inviare telematicamente i Mud compilati per conto dei propri associati e clienti apponendo cumulativamente, a ogni invio, la propria firma elettronica, sulla base di espressa delega scritta dei propri associati e clienti, da mantenere presso la propria sede.

Tutte le istruzioni per l'invio sono disponibili su mudtelematico.it

Scadenza

30 giugno 2020. Sono previste sanzioni per l'omessa o ritardata presentazione.

 

Costi

Va versato un diritto di segreteria per ogni unità locale dichiarante. Gli importi dei diritti di segreteria sono:

  • Euro 15,00 per la Comunicazione Rifiuti Semplificata e la Comunicazione Rifiuti Urbani, assimilati e raccolti in convenzione trasmesse via PEC
  • Euro 10,00 per le dichiarazioni presentate per via telematica (esclusa la Comunicazione Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche).

Il pagamento dei diritti di segreteria per la Comunicazione Rifiuti Semplificata e la Comunicazione Rifiuti Urbani, assimilati e raccolti in convenzione trasmesse via PEC va effettuato con una delle seguenti modalità:

  • versamento su conto corrente postale n. 274464, intestato alla Camera di commercio di Mantova, precisando, nella causale del versamento, il codice fiscale del soggetto dichiarante e la dicitura "Diritti di segreteria Mud - (legge 70/1994)"
  • bonifico bancario su IBAN IT76L0569611500000010007X65 - Banca popolare di Sondrio SCPA intestato alla Camera di commercio di Mantova, indicando nella causale il codice fiscale del soggetto dichiarante e la dicitura "Diritti di segreteria MUD 2020".

Il versamento dei diritti di segreteria per le dichiarazioni telematiche va effettuato con carta di credito o Telemaco Pay.

Principale normativa di riferimento

  • legge 25 gennaio 1994, n. 70
  • decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e successive modifiche e integrazioni
  • decreto legislativo 24 giugno 2003, n. 209 e successive modifiche e integrazioni
  • decreto legislativo 14 marzo 2014, n. 49 e successive modifiche e integrazioni
  • decreto del presidente del consiglio dei ministri 28 dicembre 2017
  • decreto del presidente del consiglio dei ministri 24 dicembre 2018.

Dove andare

Sportello Ambiente & Sostenibilità
Azienda speciale PromoImpresa-Borsa Merci
Largo Pradella, 1 - 46100 Mantova
Tel 0376234350 (solo per informazioni di base)
Richiesta informazioni su quesiti complessi

ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO
Dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 16:00.


Ti è stata utile questa pagina?

Premi se ti è stata molto utilePremi se ti è stata utilePremi se non ti è stata utile