Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Mantova
Registrati  -  Hai dimenticato la password?
HOME > Diritto annuale > Diritto annuale 2017 per le nuove imprese

Diritto annuale 2017 per le nuove imprese

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con circolare n. 359584 del 15 novembre 2016 (Icona pdf - scritta su fondo verde - 1,32 MB), ha aggiornato le misure del diritto annuale con la riduzione del 50% prevista per l'anno 2017 dall'art. 28 c. 1 del decreto-legge 24 giugno 2014 n. 90 convertito con modificazioni nella legge 11 agosto 2014 n. 114. Successivamente con D.M. 22 maggio 2017 (Icona pdf - scritta su fondo verde - 88 kB) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 149 del 28 giugno 2017, ha autorizzato l'aumento del 20% delle misure del diritto annuale (ai sensi dell'articolo 18, comma 10, della Legge n. 580/93 come modificato dal D.Lgs. n. 219/16) per il triennio 2017-2019. In particolare la Camera di commercio di Mantova finanzierà, in accordo con la Regione Lombardia, i progetti “Punto impresa digitale”, “Servizi di orientamento al lavoro e alle professioni” e “Promozione turismo”.

Gli importi determinati sono i seguenti:

TABELLA 1a - SEZIONE SPECIALE REGISTRO IMPRESEIMPORTI in euro
 SedeUnità locale
Imprese individuali, imprenditori agricoli e coltivatori diretti52,80*10,56* cad.
Società semplici agricole6012 cad.
Società semplice non agricola12024 cad.
Società tra avvocati (co.2 art.16 Dlgs. 2/2/01 n. 96)12024 cad.
Unità locali di imprese estere-66
Soggetti iscritti solo al REA18-

 

TABELLA 1b - SEZIONE ORDINARIA REGISTRO IMPRESEIMPORTI in euro
 SedeUnità locale
Imprese individuali12024
Società cooperative12024
Consorzi12024
Società di persone (S.n.c., S.a.s.)12024
Società di capitali (S.p.A., S.r.l.) 12024

Gli importi in Tabella 1a e 1b tengono conto sia della riduzione del 50% che dell'aumento del 20% in precedenza specificati.

 

1. Come calcolare l'importo dovuto

Le unità locali, che si iscrivono nel corso del 2017, appartenenti a imprese già iscritte al Registro delle Imprese, sono tenute al pagamento del diritto indicato nella tabella su esposta alla sezione "Unità locale" (pari al 20% dell'importo della sede di nuova iscrizione).

*Arrotondamento: Va eseguito un unico arrotondamento finale, dopo aver eseguito tutti i conteggi intermedi per  sede ed unità locali mantenendo cinque decimali. L’importo finale da versare va arrotondato all’unità di euro (per eccesso se la prima cifra dopo la virgola è uguale o superiore a 5; per difetto se la prima cifra dopo la virgola è inferiore a 5). Nel caso di contestuale apertura di sede e unità locale o di più unità locali è necessario effettuare correttamente l'arrotondamento secondo quanto previsto dalla nota del Ministero dello Sviluppo Economico n. 19230 del 03/03/2009 (Icona pdf - scritta su fondo verde - 5,8 MB).

Modalità di calcolo per le imprese individuali iscritte nella sezione speciale:

 Solo SEDESede + 1 ULSolo 1 ULSede + "n" UL"n" UL
Dovuto52,8052,80+10,5610,5652,80+10,56x"n"UL10,56x"n"UL
Da versare    53,0063,0011,00Totale arrotondato all'euroTotale arrotondato all'euro

 

2. Termini per il versamento

Le nuove imprese sono tenute - entro 30 giorni dalla presentazione della domanda di iscrizione o di annotazione - al versamento di quanto dovuto.

ATTENZIONE: le imprese che abbiano già provveduto al versamento senza considerare la maggiorazione del 20% sono tenute ad effettuare il conguaglio entro il termine di cui all'articolo 17 comma 3, lettera b) del Decreto del Presidente della Repubblica 7 dicembre 2001 n. 435.

Dove andare

UFFICIO RAGIONERIA
Via Pietro Fortunato Calvi, 28
46100 Mantova
Tel. 0376234000 per informazioni di carattere generale
Tel. 0376234252/253 dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 12:00 per controlli sulla posizione REA e prenotazione appuntamenti
Per inviare una e-mail consulta la pagina dei contatti o accedi allo sportello on line

ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO:
dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:30, il giovedi anche dalle 15:00 alle 16:00 solo su appuntamento con prenotazione telefonica o mail fornendo il proprio numero telefonico ed indirizzo completo.

Se il soggetto interessato autorizza una terza persona a ricevere informazioni questi deve presentare delega scritta e fotocopia documento d’identità in corso di validità sia del soggetto delegante che del soggetto delegato.